Domanda:
Perché hai dovuto soffiare in una cartuccia NES per farlo funzionare?
Anatidaus
2011-01-21 03:29:13 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Questa operazione ha effettivamente aiutato? In caso affermativo, come?

L'unica cosa a cui riesco a pensare è che ha (ri) spostato la polvere che potrebbe impedire il contatto.
Ok, quindi ora perché 'colpire' il NES a volte lo ha fatto funzionare? Ricordo che il mio era irritato e solo toccarlo a volte lo faceva tornare in vita.
Un'altra domanda è: "Come hanno fatto tutti i bambini in tutto il Nord America a sapere che dovevano soffiare nella cartuccia?"
@Borror0: Questa è una buona domanda, quando ho ricevuto il mio primo gameboy che istintivamente sapevo che soffiava nella cartuccia quando il testo "Nintendo" è andato tutto corrotto.
La migliore domanda che ho letto nella rete StackExchange.
Perché questo ha così tanti voti positivi? La maggior parte delle persone ha questa domanda in mente? Sorprendente!
In realtà, non solo in tutto il Nord America, anche in Russia abbiamo soffiato (e ha aiutato). Ci sono stati momenti in cui la cartuccia soffiava su di te in risposta, ma questa è un'altra storia.
Preferisco sabbiare le mie cartucce.
@DanielExcinsky In Madre Russia, Cartuccia ti ha corrotto!
@Borror0 Ogni bambino che aveva il kit di pulizia ufficiale per Nintendo NES sapeva che avrebbero dovuto soffiare sulla cartuccia e si sparse rapidamente la voce di questo antico vudù. (Nota: il kit di pulizia era efficace quanto il soffiare sulla cartuccia). Inoltre, sono l'unico a cui è stato detto di soffiare nel sistema, invece che nella cartuccia?
Vedi anche su [skeptics.se]: [Soffiare su una cartuccia NES aiuta il sistema a riprodurla?] (Http://skeptics.stackexchange.com/q/11025/8192)
Mi piace gridare "Game Center CX, kacho on!"mentre lo fai.: P
Avevo un'altra tecnica: tenere premuto il pulsante di ripristino, sollevare e abbassare la cartuccia senza rimuoverla, rilasciare il pulsante di ripristino.Ha funzionato solo in modo abbastanza affidabile da continuare a provarlo
Correlato su [retrocomputing.se]: [Ricondizionamento e pulizia delle vecchie cartucce di giochi Nintendo (e altri)] (http://retrocomputing.stackexchange.com/q/2/1894)
Dodici risposte:
#1
+217
Steve V.
2011-01-21 03:44:52 UTC
view on stackexchange narkive permalink

La credenza popolare tra quelli di noi che ricordano il NES originale sosteneva che il soffiare in una cartuccia NES rimuoveva la polvere dai contatti, il che consentiva una migliore connessione al sistema. In pratica, il metodo era simile al seguente:

  • Collegare la cartuccia, accendere il sistema
  • Maledizione quando il sistema non funziona
  • Estrarre cartuccia, soffia
  • Riposiziona la cartuccia, prova di nuovo il sistema

In alcuni casi, soffiare può aver effettivamente rimosso la polvere, ma la verità è che la maggior parte del tempo, ciò che effettivamente risolveva il problema era l'atto di estrarre la cartuccia e rimetterla dentro.

Dato che il NES originale richiedeva di inserire la cartuccia e poi di abbassarla, un altro Il trucco comune era inserire una seconda cartuccia nello slot sopra la prima, il che impediva alla cartuccia inferiore (di gioco) di scivolare.

Infine, Mental Floss ha un'analisi dettagliata degli effetti di soffiare in una cartuccia NES.

no, sono sicuro che stavamo solo ridando vita a quelle povere vecchie cartucce. <3 nes e sega 8 bit
Ahh, quelli erano bei tempi.
E lì pensavo di essere l'unico a intrappolare la cartuccia in fondo, solo che l'ho fatto con un controller dei secondi.
Sto votando negativamente da quando hai appena ucciso più di metà della mia infanzia! Vergognatevi!
hehe un altro passaggio che ho usato per aggiungere è stato kick il sistema @ # $ per non funzionare. Sono così felice che quei tempi siano ormai storia.
Haha, sì. Anch'io pensavo di essere l'unico a mettere una seconda cartuccia in ... Strano come sia quasi universale ... Proprio come è comune credenza nei vecchi giochi Pokemon per premere e / o tenere determinati pulsanti per catturare meglio Pokemon .. L'utente ha lanciato "Rain dance", è stato super efficace!
@user22938 anche se l'analisi del codice del gioco presumibilmente conferma che tenere i pulsanti non ha influenzato la possibilità di cattura, la mia sperimentazione personale ha riscontrato in modo affidabile tassi di successo più elevati quando si tiene premuto + B rispetto a quando non si preme nulla.
#2
+60
Kip
2011-01-22 05:03:29 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Per la maggior parte, non ha fatto nulla. Quando il sistema non funzionava, il presupposto naturale della maggior parte delle persone era che i connettori fossero sporchi. Il modo più logico per pulire qualcosa come i connettori delle cartucce era soffiarci sopra. Vendevano anche kit di pulizia, ma secondo la mia esperienza in realtà non erano così utili.

Il problema non erano le cartucce, ma i connettori del NES stesso. Secondo Wikipedia, il problema è dovuto all'uso da parte di Nintendo di un connettore per cartucce con "forza di inserimento zero":

Quando un utente inseriva la cartuccia nel NES, il la forza esercitata dalla pressione della cartuccia verso il basso e in posizione ha piegato leggermente i perni di contatto, oltre a premere nuovamente la scheda ROM della cartuccia nella cartuccia stessa. L'inserimento e la rimozione ripetuti delle cartucce hanno causato l'usura dei pin in tempi relativamente brevi e il design ZIF si è dimostrato molto più soggetto a interferenze da parte di sporco e polvere rispetto a un connettore sul bordo della scheda standard del settore. Ad aggravare il problema è stata la scelta dei materiali da parte di Nintendo; il connettore dello slot in cui era effettivamente inserita la cartuccia era altamente soggetto a corrosione.

Inoltre, Nintendo utilizzava il chip di blocco "10NES", che richiedeva una comunicazione costante con la cartuccia per autenticarla come cartuccia legale. Quando non aveva la comunicazione, il risultato era "la spia di alimentazione rossa lampeggiante, in cui il sistema sembra accendersi e spegnersi ripetutamente perché il 10NES reimposta la console una volta al secondo. ... In alternativa, la console lo farebbe si accende ma mostra solo uno schermo bianco, grigio o verde a tinta unita. "

Oooooohhh, questo è ciò che ha fatto lampeggiare lo schermo. Me lo sono * sempre * chiesto!
Ah lo schermo grigio della morte. Ti ricordo con affetto da quando la nostra povera cartuccia SMB3 si rifiutava di funzionare.
A volte ho ricevuto anche schermi rossi o ciano.
#3
+24
Invader Skoodge
2011-01-21 03:53:58 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Un'altra teoria popolare è che l'umidità del tuo respiro fosse in grado di aumentare la conduttività dei contatti e aumentare le possibilità che comunicassero con successo.

Al contrario, nei miei circoli si pensava che (anche se pensavamo che il soffiaggio funzionasse) l'umidità * danneggiava * la cartuccia.
@Raven Dreamer perché non possono essere entrambi veri?
@Sparr - Non volevo dire che non potevano.
@Raven Questo è vero. Una volta ho lavato la cartuccia @ # $ con il sapone perché perdeva spesso il contatto. Non si è mai più connesso.
#4
+16
Christopher Galpin
2011-01-22 13:32:10 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Solo pochi anni fa stavo giocando su un NES e ho scoperto che le cartucce funzionavano meglio se inserite a malapena , quanto bastava per svuotare una volta premuto (questo dopo aver pulito i contatti). Questo era del tutto contrario alle mie strategie da ragazzino. Sono stato applaudito per aver determinato il "trucco"; sembra che i miei metodi siano più metodici in questi giorni.

Quindi forse è stato il reinserimento a farlo e non è scoppiato, nello specifico: inserendolo di meno. Sarei interessato a sapere quante altre console NES avevano questo idiosincrasia.

Ho notato questo fenomeno anche in Super Nintendos e N64s.
Questo era il metodo a cui io e mio fratello alla fine abbiamo dovuto ricorrere per tutto.
Questo è quello che ho finito per fare anch'io. Se il gioco non funzionava, l'ho tirato fuori leggermente. Di solito quel tanto che basta per scendere.
Anch'io l'ho fatto. Ho scoperto che un tocco delicato era spesso molto più efficace del tentativo di forzarlo verso il basso.
#5
+6
Anon.
2011-01-21 03:41:43 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Cartucce NES fisicamente collegate alla console, simili a un'unità USB. Se la polvere entra nella cartuccia, potrebbe penetrare tra i contatti sulla cartuccia e i contatti sulla console, impedendo un buon collegamento elettrico.

Soffiando nella cartuccia la polvere può allontanarsi dai contatti, creando un cartuccia non funzionante di nuovo funzionante.

davvero, inserendo e tirando la cartuccia non si rimuove la polvere? se ricordo che i connettori hanno raschiato un po 'quando lo facevo. o era quello sulla mia sega. Li ho fatti saltare entrambi comunque: P. e ha funzionato.
Se qualcosa si è sporcato nel tempo, sono i connettori della console.
#6
+6
Zibbobz
2013-12-10 21:02:56 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Non solo si è sparsa la voce, ma molti media hanno mostrato bambini che soffiavano sulla cartuccia per farla funzionare. Nintendo Power in particolare lo consiglierebbe, così come il Nintendo Cleaning Kit ufficiale, ed era risaputo che la polvere era un problema.

Come ogni altra risposta qui, però, devo sottolineare che reinserire la cartuccia è stato ciò che ha funzionato davvero.

Ammetto di essere anche esploso nella console stessa a causa di questo voodoo, perché se la polvere potesse entrare nella cartuccia, perché non nel sistema? Era efficace quanto il soffiare con le cartucce.

#7
+5
computersaurus
2011-05-07 02:41:05 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Io e mio fratello lo facevamo sempre con i nostri vecchi nes. Oltre a soffiare via la polvere sembrava esserci una connessione con l'umidità. Se lo soffiavo e poi lo alitavo per farlo umido, sembrava funzionare meglio.

La domanda su come tutti sapevano di farlo? Sono d'accordo con la teoria dell'istinto. Mio fratello e io abbiamo elaborato questo sistema da soli. Lo guardi e, per qualche motivo, la prima cosa a cui pensi è infilarci il dito o soffiarci dentro, LOL.

Oh, è vero, ricordo anche la cosa del raschiare Vorrei inserire la cartuccia e spingerla parzialmente verso il basso, quindi grattarla avanti e indietro sulle connessioni un paio di volte.
#8
+4
ElGringoGrande
2011-05-07 02:04:09 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Ho fatto un esperimento nel corso della giornata con un Atari 2600.

Quando inserivo un gioco, sceglievo a caso, girando una moneta, una delle due cose.

    > Utilizzare un po 'di alcol denaturato e un batuffolo di cotone per pulire i contatti delle cartucce.
  1. Leccare un batuffolo di cotone e pulire i contatti con quello.

Quindi registrare la percentuale di successo del gioco a partire dal primo inserimento.

I non ha mantenuto i risultati ma ricordo che con un margine molto ampio il leccare e pulire ha battuto il metodo dell'alcol denaturato. Quindi ho supposto che fosse la saliva a fare il trucco. Quando sono usciti altri sistemi di gioco, ho anche pensato che fosse l'umidità nel respiro che veniva fuori quando soffiava ad aiutare e non gli effetti di pulizia.

Questo risultato non è inaspettato. La connettività elettrica dell'acqua salata (la siliva dovrebbe contenere un po 'di sale) è molto maggiore dell'alcol denaturato.
Hai leccato un batuffolo di cotone e l'hai usato per pulire un altro batuffolo di cotone ??
#9
+4
Raymond Saltrelli
2012-02-11 04:01:47 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Ognuno aveva la sua piccola "danza della pioggia" per far funzionare la cartuccia. Immagino che nessuno di loro abbia fatto davvero qualcosa. Alla fine, qualunque condizione avesse impedito il funzionamento della cartuccia sarebbe scomparsa e post hoc ergo propter hoc la danza della pioggia ha funzionato!

#10
+4
Scribblenautical
2012-05-04 03:16:24 UTC
view on stackexchange narkive permalink

In genere, soffiare in una cartuccia da gioco NES lo farà funzionare. Se prima non funzionava, forse c'era polvere all'interno, quindi soffiare è l'opzione migliore.

Non c'è modo di verificarlo a meno che non si possa soffiare dentro senza riposizionare il carrello senza consentirgli di spostarsi nemmeno di un nanometro.
#11
+3
Xonatron
2012-02-10 21:52:25 UTC
view on stackexchange narkive permalink

A differenza della risposta più votata, in questo momento ho un NES collegato e talvolta, quando un gioco non funziona, provo a scollegare e ricollegare il gioco più e più volte, credendo che soffiare non aiuti, e il gioco non funzionerà. Ma non appena esplodo, il gioco funziona.

Ho anche scoperto che l'inserimento della mia cartuccia in modo che sporgesse abbastanza da non poterlo premere verso il basso, e poi l'ho grattato deliberatamente contro l'angolo del supporto mentre lo spingevo verso il basso ha funzionato.
Questo in realtà non risponde alla domanda sul * perché * soffiare nella cartuccia funziona / non funziona.
È vero, non ho risposto alla domanda.Forse questo avrebbe dovuto essere solo un commento.
#12
+2
FortyTwoHits
2015-07-06 22:24:27 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Soffiando in una cartuccia NES si elimina la polvere raccolta nelle parti interne della cartuccia, che può accumularsi e può ostacolare il processo di lettura della cartuccia, ritardando così il gioco.



Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 2.0 con cui è distribuito.
Loading...